Home / Politica / Consiglio regionale, settimane di riposo

Consiglio regionale, settimane di riposo

L’ ultima seduta del consiglio regionale del Molise si è svolta martedì 7 marzo; dopo una riunione dei capigruppo si è deciso di sospendere i lavori per almeno altre due settimane. La prossima sedutasi svolgerà il prossimo giovedì 30 marzo. Voci di corridoio attribuiscono questa scarsità di lavoro alla mancanza di idee della Giunta. Dopo il voto contrastato su alcuni aspetti della proposta di legge sull’Egam, che ne hanno di fatto modificato l’assetto, ha portato tutti a considerare la necessità di arrivare al 30 marzo. Per la verità, è da tempo che il Consiglio regionale del Molise non riesce più ad avere movenze ‘atletiche’ e in grado di potere affrontare i problemi sul tappeto.  “La giunta detta i temi e i tempi del nostro lavoro, ma se non arrivano proposte stiamo fermi”, si dice dall’opposizione.  Del resto, l’ultimo passaggio vero, come priorità , è stata la lotta ai cinghiali. “Se non hanno nulla da proporre, almeno potrebbero discutere i nostri provvedimenti fermi nelle commissioni”. Ma è evidente, anche, l’aspetto politico. Sembra esserci, infatti, uno scollamento tra Giunta e Consiglio. Delle due l’una: o è evidente che questa maggioranza fa fatica a mettersi d’accordo, o la giunta ha poche idee. Entrambe le questioni ci dicono di un sostanziale stato di stallo di questa giunta, che va avanti solo per inerzia e senza avere una visione del Molise. E’ talmente tutto così impeccabile in Molise (i treni sono in orario, le liste d’attesa negli ospedali sono sparite, i problemi ambientali e l’inquinamento non esistono, le strade sono efficienti, le partecipate sono enti in attivo) che ci si può permettere  settimane di riposo.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

“Chi vuole l’annessione del Molise non ha “diritto di veto” sul futuro del governo regionale”

“Più leggo le posizioni personali di “rappresentati politici” locali del centrodestra più mi chiedo come …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*