Home / Politica / Il consigliere Niro e il ‘centrino’ politico

Il consigliere Niro e il ‘centrino’ politico

Popolari per l’Italia, Cristiano Popolari. E’ l’idea del consigliere regionale, Vincenzo Niro, di rilanciare il ‘centrino’ politico. Come un’illusione di poter tenere in vita una caratteristica di quella che fu la vecchia Dc, ossia il centrismo.
Un’illusione, quella neocentrista, coltivata negli ultimi anni da drappelli di postdemocristiani la cui consistenza dal punto di vista del consenso s’è fatta progressivamente sempre più pulviscolare. Ora, sembra rilanciarla proprio il consigliere regionale, Vincenzo Niro. Ma l’evaporazione dell’italico “centrino” era già bella che maturata da un pezzo.
Ci hanno provato in tanti a tenere in piedi un circoletto centrista e postdemocristiano che si destreggiasse nella politica dei due forni. Le traballanti maggioranze di governo e l’utilità marginale delle poltrone dei transfughi hanno consentito di tenere in piedi l’artificio. Ma solo nel Palazzo. Alle urne, gli esperimenti terzopolisti sono andati in fumo.
È il centrismo il vecchio arnese fuori dal tempo in una politica ormai addirittura tripolare, a causa dei 5 Stelle. Il centrismo, non la democristianità, quest’ultima intesa come scuola politica.  Una sfida disperata che appare sempre più fuori dal tempo. Un tentativo, quello del consigliere Vincenzo Niro, che rischia di trasformarsi in tattica nel tentativo di tirare a campare massimizzando i benefici di ogni zero virgola, per campare il tempo di una legislatura. E lo chiama centro.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Bregantini Vescovo politico?

Di Giuseppe Saluppo   Possibile che un Vescovo possa esprimersi in questa maniera? All’inizio, in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*