Home / Politica / Confimprese: “Quel bando va rinviato”

Confimprese: “Quel bando va rinviato”

L’assemblea degli iscritti a Confimprese Molise, interessati alla partecipazione al Bando regionale per gli aiuti  per investimenti in macchinari, chiede al presidente della Giunta regionale, il posticipo della data di scadenza per la presentazione  delle istanze dal 17 novembre 2017 al 30 novembre . La  richiesta è motivata dalla particolare complessità dei principali formulari obbligatori da compilare  la cui eventuale compilazione errata o non completa sicuramente comprometterebbe  la possibilità  di rientrare tra le aziende finanziabili sia nella graduatoria provvisoria che in quella definitiva previste nell’art.11 dello stesso bando .

“Non concedere una piccola proroga fino al 30/11/2017 potrebbe compromettere la possibilità di presentare ulteriori validi progetti utili alla “riorganizzazione e ristrutturazione aziendale” come viene richiamato nelle  premesse del bando.   C’è, poi, il problema che i consulenti e commercialisti di molte aziende associate sono stati oberati da gravosi adempimenti fiscali e scadenze fino al 31/10/2017 e per tale motivo non hanno potuto dedicare la massima attenzione alla preparazione e compilazione dei complessi formulari previsti nel bando”. Confimprese Molise, ancora, sottolinea come  importanti e svariati bandi riservati al settore agricolo dal Piano di sviluppo rurale hanno potuto beneficiare del rinvio della presentazione istanze per similari  motivi tecnici . “Per questo – chiude la nota di Confimprese – sarebbe un grave errore politico non consentire ad altre tante piccole e medie imprese molisane  – categorie così importanti nel panorama economico regionale – la possibilità di partecipare e poter utilizzare importanti e consistenti risorse finanziarie disponibili nel predetto bando”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Trasporto su gomma, ora urge la gara per il gestore unico

E’ stato necessario un Consiglio regionale e una variazione di bilancio per reperire i 19 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*