Home / Politica / Da cittadino di Campobasso mi ribolle il sangue

Da cittadino di Campobasso mi ribolle il sangue

di Giuseppe Saluppo

Da cittadino di Campobasso, oggi, mi ribolle il sangue. Il ministro ai Trasporti, Delrio, ci viene a dire dello sforzo fatto per 30 milioni di investimenti con l’elettrificazione della Isernia-Roccaravindola. Non è venuto a Campobasso e non ha portato i restanti 120 milioni di euro che servirebbero per elettrificare la tratta Campobasso-Isernia. Non venendo a Campobasso, non ha potuto vedere che il capoluogo di regione non ha sbocco ferroviario al mare. Lo sa? Mi ribolle il sangue perché nessuno, dal sindaco di Campobasso all’ultimo consigliere comunale di Campobasso, senza parlare dei consiglieri regionali d’area ha detto una parola. Il silenzio regna nel pantano Campobasso.  Manca una visione della città che è  ripiegata su se stessa, priva di un’idea complessiva, di sviluppo debole nelle prospettive e drammaticamente incagliata nella sostanza. E mi ribolle il sangue per una prospettiva creativa, di forte condivisione e immaginare di mettere qualche pietra per una città meno involgarita, più attenta ai giovani e pronta per una nuova prospettiva economica e culturale.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Leader in passerella nel Molise

Per  il primo ministro del governo Italiano Paolo Gentiloni in visita elettorale al Molise (mai …

Un Commento

  1. Ribolle il sangue nelle vene per tutto questo disinteresse nei confronti del capoluogo, una realtà ormai inviluppata in se stessa, che a breve imploderà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*