Home / Lavoro / Chiesta la Cassa integrazione in deroga anche per il personale dell’ Oti-Ikf

Chiesta la Cassa integrazione in deroga anche per il personale dell’ Oti-Ikf

 

La sede isernina dell’Inps ha rigettato la domanda di Cassa ordinaria per il personale dell’Oti-Ikf, la qualcosa non è mai un buon segnale per chi deve affrontare un momento di difficoltà (si spera transitorio). Per il consigliere regionale ex Pd Michele Petraroia, niente sarebbe  perduto se la Regione decidesse di avvalersi del decreto legislativo 185 del 2016 e delle circolari attuative del ministero del Lavoro, e facesse ricorso ai 6milioni e mezzo attribuiti al Molise a copertura della Cassa in deroga per le imprese dei settori tessile, avicolo e metalmeccanico che rientrano nell’ambito dell’area di crisi industriale complessa. Per il consigliere, pertanto, sussisterebbero tutte le “pre” e le “condizioni” per garantire al personale dell’ Oti-Ikf  di  accedere agli ammortizzatori sociali. Il messaggio e l’invito ad agire è stato rivolto al presidente della giunta Frattura, all’assessore regionale alle attività produttive Carlo Veneziale, alla responsabile del dipartimento regionale delle Politiche di sviluppo e del lavoro, Maria Rosaria Soimonelli e, per conoscenza, al prefetto, al sindaco e al presidente della Provincia d’Isernia. Chi farà la prima mossa?

 

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Toma: “Infrastrutture, ora possiamo procedere. Sbloccati i fondi”

Infrastrutture, ora qualcosa sembra muoversi. E’ diventato operativo, infatti, il piano sviluppo e coesione 2014-2020, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*