Home / Territorio / Castelmauro, successo per il Presepe vivente

Castelmauro, successo per il Presepe vivente

La quinta edizione del Presepe Vivente di Castelmauro è iniziata il 26 dicembre con una notevole affluenza di visitatori provenienti da tutta la Regione.  Desidero ringraziare pubblicamente gli organizzatori della manifestazione e tutti i partecipanti  per lo straordinario impegno da essi profuso nella preparazione dell’evento. Lavorando giorno e notte, con pochi mezzi a disposizione, anche quest’anno sono riusciti a creare una suggestiva atmosfera che ci riporta indietro nel tempo.  Tanti figuranti, vestiti con i costumi dell’epoca, ripropongono scene di vita quotidiana  e di antichi mestieri, per ricordare le nostre origini e gli insegnamenti della storia,  oltre che per far riscoprire le antiche  usanze, ormai dimenticate.

Il percorso, assolutamente caratteristico, partendo dalla Chiesa Parrocchiale nei pressi di Piazza del Popolo, si sviluppa tutto all’interno del centro storico che, con i suoi vicoletti e le sue stradine lastricate in pietra, trasportano il visitatore in una oasi di pace e tranquillità.  Lungo il percorso, a fare da cornice alla nascita di Gesù, troviamo i pastori con i propri animali, l’ortolano le massaie,  il fabbro, le lavandaie, l’arrotino, e tanti altri  artigiani e artisti. Osservando le varie scene i visitatori possono anche degustare alcuni prodotti tipici locali.  Conclude il percorso la tenera scena della Natività, all’interno del Palazzo Ducale in piazza Municipio.  Gli altri appuntamenti per il presepe Vivente di Castelmauro sono per il giorno 30 dicembre, il primo gennaio e il 6 gennaio per la chiusura con l’arrivo dei Magi.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Le discariche sarebbero dovute scomparire e invece si allargano

Dicono che esista il Piano regionale dei rifiuti, ma dicono pure che sia solo sulla …

Un Commento

  1. Un’occasione unica per far conoscere Castelmauro, il territorio circostante e ripopolarlo per un po’. I primi a doverlo fare siamo noi molisani: non aspettiamoci sempre soluzioni dall’alto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*