Home / Territorio / Carresi, le disposizioni della Questura

Carresi, le disposizioni della Questura

In vista dello svolgimento delle tradizionali Carresi di San Martino in Pensilis e di Ururi, che avranno luogo – rispettivamente – il 30 aprile e il 3 maggio 2017, la Questura di Campobasso ha avviato una serie di attività tecniche ed organizzative, finalizzate a garantire una corretta  predisposizione dei servizi di ordine e sicurezza pubblica che verranno espletati in occasione delle citate manifestazioni, anche in relazione a quanto emerso in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

In tale contesto, nella mattinata odierna ha avuto luogo presso questa sede un ulteriore tavolo tecnico  preparatorio  della “Carrese” di S. Martino in Pensilis, al quale hanno partecipato il Sindaco del citato Comune, Funzionari della Questura e i rappresentanti delle altre Forze dell’Ordine impegnate nella circostanza.

Nell’occasione, il Sindaco ha riferito in merito all’organizzazione tecnica della manifestazione, recependo le istanze relative alle esigenze di tutela del pubblico che sarà presente all’evento.

Inoltre, si sono definiti gli aspetti relativi alla viabilità, stabilendo il divieto assoluto di transito e sosta sulle aree interessate dalla manifestazione e delle strade che adducono alla stessa; a tal proposito l’Amministrazione Comunale ha messo a disposizione un servizio di navetta per raggiungere i citati luoghi.

Al riguardo, il Sindaco ha rappresentato che la corsa verrà trasmessa in diretta televisiva su un’emittente locale, circostanza ritenuta utile ad evitare eccessivi assembramenti di pubblico nel Comune di S. Martino in Pensilis.

Le Forze dell’Ordine assicureranno il consueto massimo contributo di uomini e mezzi per la predisposizione dei servizi relativi alla corsa che quest’anno si svolgerà con modalità parzialmente diverse dagli anni precedenti.

Durante l’incontro operativo si è auspicato il rispetto del divieto assoluto per i ciclomotori di transitare nelle aree interessate dalla competizione.

Le riunioni preparatorie e l’attenzione portata nella predisposizione dei servizi di ordine pubblico, sono finalizzate da una parte a mantenere viva la tradizione, dall’altra a contemperare le esigenze di sicurezza e incolumità delle numerose persone che assistono alla manifestazione.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

“Campobasso, addio alla città giardino”

“Molte polemiche ha destato in questi giorni l’abbattimento di 3 pini secolari in piazza Falcone …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*