Home / Cronaca / Il Capo della Polizia, Franco Gabrielli, a Rocchetta al Volturno

Il Capo della Polizia, Franco Gabrielli, a Rocchetta al Volturno

Venerdì 14 aprile p.v. il Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco Gabrielli sarà a Rocchetta a Volturno presso il Museo Internazionale della Guerre Mondiali, per partecipare alla cerimonia commemorativa del Maresciallo di Pubblica Sicurezza Giuseppe Lombardi, insignito di Medaglia d’Oro al Valor Civile alla Memoria per aver perso la vita in un conflitto a fuoco con due terroristi a Querceta di Pietrasanta (LU) il 22 ottobre 1975, negli “anni di piombo”, quando in Toscana imperversavano le Brigate Rosse.

Nel corso dell’evento, che avrà inizio alle ore 10.00, i familiari del Maresciallo doneranno la Medaglia d’Oro del loro congiunto al Museo di Rocchetta, a cui il Museo Storico della Polizia di Stato ha concesso una uniforme risalente all’epoca dei fatti, che per l’occasione verrà collocata in una sala della struttura.

Al termine della cerimonia S.E. il Prefetto Gabrielli si recherà in visita presso la Questura di Isernia dove incontrerà il personale, le organizzazioni sindacali e una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato. E’ la prima volta che il massimo esponente della Polizia di Stato onora la Provincia di Isernia con una sua visita: un’occasione unica, un momento di vicinanza con il personale della Polizia di Stato che il Prefetto Gabrielli vuole fortemente e che è stato espresso anche nel discorso pronunciato in occasione della cerimonia celebrativa del 165° Anniversario della Fondazione del corpo.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Coma etilico per un 14enne: si può?

Egregio direttore, Ci risiamo: l’ennesimo minorenne sotto coma etilico nel capoluogo. Sicuramente le sarà noto …

Un Commento

  1. Gianmaria Depensieri

    Mi auguro che parli dei problemi endemici della nostra città con il nostro questore, che ultimamente sono proliferati: piccola delinquenza che spacca le vetrine, le pensiline degli autobus, le panchine dei parchi, furti in aumento, accoltellamento, logica del fai da te: una giungla vera e propria! Dato che la nostra attuale amministrazione comunale sembra non percepire neanche lontanamente la gravità di questi problemi, e l’opposizione instaura i dialoghi sui massimi sistemi, spero che un esterno con i piedi per terra faccia iniziare un nuovo corso ad una città che ha perso la propria dignità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*