Home / Politica / A Campobasso nasce il Blocco Studentesco di CasaPound

A Campobasso nasce il Blocco Studentesco di CasaPound

Un flash mob con esposizione di uno striscione e pioggia di volantini sugli studenti in arrivo al terminal bus. È con questa spettacolare azione che il Blocco Studentesco, movimento studentesco di CasaPound Italia, ha annunciato il suo approdo negli istituti superiori del Capoluogo molisano.

“A seguito dell’elezione di Pasquale Morrone alla consulta del Liceo Scientifico ‘A. Romita’, il Blocco Studentesco inizia le sue attività anche a Campobasso, dopo anni di presenza negli istituti superiori di Isernia” – afferma il Blocco Studentesco in una nota. “Anche nel Capoluogo di Regione, come già in tutta Italia – prosegue la nota – porteremo le nostre istanze di protesta e di proposta a sostegno della popolazione studentesca. Totale opposizione alla ‘Buona Scuola’ di Renzi, con il suo modello di scuola-azienda che subordina un servizio pubblico essenziale ad interessi privati e comporta l’inconcepibile scelta di far svolgere l’alternanza scuola-lavoro nei McDonald’s, alla lotta al ‘contributo volontario’ obbligatorio, vera e propria tassa occulta che grava sugli studenti e le loro famiglie. Ma anche riforma della rappresentanza scolastica, con presenza paritaria degli studenti in tutti gli organi di istituto, ed istituzione di una commissione edilizia di istituto, composta da studenti, genitori ed insegnanti che vigili sulle condizioni in cui versano gli stabili in cui sono ospitati gli istituti e dialoghi con la Provincia per ottenere interventi immediati, ed l’adozione del libro di testo elettronico, gratuitamente scaricabile, per combattere la speculazione del caro-libri. Questi i temi che caratterizzeranno l’azione del Blocco negli istituti cittadini”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Campobasso, la Regione rilancia sul Masterplan

Campobasso, la città che sotto gli occhi attoniti dei cittadini che hanno avuto conoscenza della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*