Home / Campobasso / Campobasso, il fuocherello nel pantano

Campobasso, il fuocherello nel pantano

di Giuseppe Saluppo

Il piccolo fuoco acceso per Sant’Antonio Abate a Campobasso, dopo la decisione del comitato di rinviare la festa, causa neve, è una speranza per il futuro ma anche il segno del degrado della città. Il piccolo fuoco, poi, è stato fatto spegnere dai Vigili urbani su segnalazione del Vescovo. E’ il senso di una città che si sta spegnendo in un accrocco indistinto di palazzi, di uffici, di negozi, di banche,  di bar, night-club, e di tantissime altre cose che traducono un assieme qualunquistico che la rende indecifrabile, malamente vivibile, inqualificabile urbanisticamente. Una città alla mercé di chiunque abbia qualcosa da toglierle e/o da cogliere. La deriva è data dalle strade dissestate, dai servizi pubblici insufficienti e inefficienti, dal qualunquismo edilizio, dal caos del traffico, dal venire meno delle sue attività economiche, dalla progressiva distruzione degli spazi verdi attrezzati, dall’abbandono di ogni forma di estetica (e di etica estetica), dal disconoscimento sistematico dei valori culturali a fondamento della vita pubblica, e dal venire meno delle sue tradizioni fino alla scomparsa della sua stessa cucina. Il fuocherello in onore di Sant’Antonio Abate che, alcuni temerari hanno inteso accendere per mantenere viva la tradizione, prima dell’ordine giunto di spegnerlo, fotografa questa immagine.  Cenere. Di quella che resta di un fuoco di altri tempi. Oggi, non esiste programmazione, non esiste un decentramento capace di avvicinare le istituzioni al cittadino per garantire i livelli minimi di vivibilità. La nostra è una città colabrodo, dove non si programmano interventi e si inseguono emergenze con ennesimi interventi tampone. I cittadini pagano il massimo di tasse, per poi vivere in una città sporca, spenta e piena di buche. Galleggia in un pantano.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Patriciello: “Forza Italia, perno del centrodestra”

“Il consueto appuntamento annuale di Fiuggi è un’occasione importante per stare insieme, fare il punto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*