Home / Politica / “Campobasso, basta tagli al trasporto urbano”

“Campobasso, basta tagli al trasporto urbano”

“Non abbiamo bisogno di illustrare la situazione del servizio di trasporto pubblico urbano a Campobasso: taglio del servizio e indifferenza rispetto alle esigenze e necessità degli utenti.
Mentre Regione, Comune capoluogo e Seac si attribuiscono reciprocamente le responsabilità dei disservizi, la condizione degli utenti del trasporto pubblico urbano a Campobasso ha superato, probabilmente, il limite di tollerabilità”.  Da oggi il FORUM TPL, composto da Adiconsum, Adoc, Confconsumatori, Federconsumatori e Movimento consumatori avvia la propria azione per rifiutare questo stato di cose e chiede:
– che la Regione assuma l’atto formale di copertura fino al 90% per cento per cui si è impegnata pubblicamente;
– che il Comune di Campobasso impegni la propria quota di integrazione del costo del servizio, ricordando che i Comuni devono garantire il miglior servizio ai cittadini.

“Oltre a ciò, considerato che da molto tempo si susseguono le riduzioni del servizio di trasporto pubblico nella città di Campobasso, non essendo più sostenibile che il prezzo dell’abbonamento,a fronte della riduzione del servizio, resti invariato, il FORUM TPL chiede che il costo dello stesso sia ridotto proporzionalmente”.

Per questo, il FORUM ha preparato i modelli per la richiesta di rimborso parziale degli abbonamenti agli autobus della città di Campobasso.
Chi vuole può recarsi presso gli sportelli e le sedi delle associazioni dei consumatori aderenti al Forum (Adiconsum, Adoc, Confconsumatori, Federconsumatori e Movimento consumatori).

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

“i 300 anni dalla nascita del Di Zinno lo sprone per il riconoscimento Unesco dei Misteri”

“Ripartire dal territorio alla scoperta di personaggi che hanno fatto la storia del Molise! La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*