Home / Politica / Azione Nazionale si struttura sul territorio

Azione Nazionale si struttura sul territorio

Azione Nazionale continua la sua attività in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. Il Movimento, che durante l’ultimo Referendum ha ottenuto ampi consensi, schierandosi apertamente per il No, e svolgendo tra l’altro diversi incontri sul territorio,  ha dato vita alla prima riunione dell’esecutivo regionale.

Erano presenti: il portavoce regionale Carlo Perrella, il portavoce della provincia di Campobasso Paolo Di Zanna, il portavoce della provincia di Isernia Francesco Di Zazzo, Luigia Ialonardi, Wanda Capra, Cristina Pallotta, Luigi Venditti e Gino Policella. Durante la riunione, come vice portavoce regionale è stata nominata Wanda Capra, consigliere del comune di San Polo Matese.

In seguito si è proceduto alle seguenti nomine:

1) Di Zanna Paolo (Responsabile Circoli territoriali provincia di Campobasso); Di Zazzo Francesco (Responsabile Circoli territoriali provincia di Isernia)

2) Rinaldi Salvatore (Responsabile Area Basso Molise)

3) Venditti Luigi (Responsabile Cons. Giovani AN)

4) Ialonardi Luigia (Responsabile dipartimento Lavoro e coordinamento regionale area donna)

5) Pallotta Cristina (Responsabile Area Matesina e Responsabile comunicazione)

6) Di Renzo Anna (Responsabile Area Valle del Trigno)

7) Policella Gino (Responsabile Amministrativo del Movimento).

Un movimento nato per cercare di fare sintesi all’interno della coalizione di centro-destra e che sta raccogliendo sempre più consensi e adesioni. Anche in Molise. Un movimento che ribadisce con forza il rispetto di alcuni diritti fondamentali: lavoro, salute, istruzione, legalità etc.

E proprio il Sud dovrà essere per Azione Nazionale punto centrale dell’agenda del prossimo Governo, per ridare slancio e prospettive attraverso progetti interregionali. Un movimento, quello di Azione Nazionale che già nelle prossime ore ha in agenda incontri con i responsabili di centrodestra per valutare attività future da mettere in campo in vista del nuovo anno.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

A due mesi  dal risultato elettorale è più che legittimo attendere un segnale concreto di cambiamento a Palazzo Vitale passando delle parole ai fatti

In missione a Roma e a Bruxelles per conoscere e farsi conoscere, ma soprattutto per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*