Home / Politica / Aumenta la malavita ma si chiudono i presidi di sicurezza

Aumenta la malavita ma si chiudono i presidi di sicurezza

Proprio mentre si avverte la recrudescenza della malavita nelle regioni a confine del Molise, si torna a parlare di sopprimere presidi per la sicurezza e legalità in aree di confine calde come il larinese. Non sentono cosa succede nella vicino San Severo? Non leggono che l’auto usata per l’attentato a San Severo è stata rubata a Termoli ?  Intanto, le segreterie regionali delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative della polizia di statoSilp-CgilUgl-polizia di statoCoispConsap e Uil-ps, esprimono assoluta contrarietà all’ipotesi di soppressione di alcuni reparti di polizia ubicati in questa regione.  “A quanto pare, infatti, il piano di dismissioni di numerosi uffici in ambito nazionale predisposto dal dipartimento della pubblica sicurezza del ministero dell’Interno, riguarderebbe anche il posto Polfer (polizia ferroviaria) di Campobasso, il distaccamento polizia stradale di Larino e la sezione polizia postale di Isernia. Inoltre, in considerazione dell’ipotesi di prevedere tre soli maxi – poli formativi per il personale Polstato, dislocati uno al nord, uno al centro ed uno al sud, non si esclude che la scuola allievi agenti di Campobasso possa risultare nuovamente destinataria di un provvedimento di chiusura. Queste organizzazioni sindacali, nel ribadire l’assoluta contrarietà all’ipotesi di razionalizzazione dei presidi di polizia così come formulata dal dipartimento della p.s., intendono rassicurare la cittadinanza molisana che non lasceranno intentata alcuna azione di carattere sindacale volta a tutelare questa regione a cui va riconosciuto il diritto alla sicurezza assoluta da cui non può prescindere una diffusa presenza di uffici di polizia nel territorio quale presupposto indispensabile per una risposta sempre più incisiva alle prioritarie esigenze di prevenzione e repressione dei reati. Si fa riserva di comunicare ulteriori notizie non escludendo incisive e particolari iniziative da parte di queste oo.ss. finalizzate alla rivisitazione degli attuali progetti ipotizzati dai competenti uffici del ministero dell’interno.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Passa la colata di cemento. Si sfilano 9 consiglieri di maggioranza. Battista che farà?

Ma esiste, ancora, una maggioranza che sostiene il sindaco di Campobasso, Antonio Battista? Sull’accordo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*