Home / Politica / “Alla Cattolica tagliati altri 2 milioni e 600mila euro. Così, ci fanno chiudere”

“Alla Cattolica tagliati altri 2 milioni e 600mila euro. Così, ci fanno chiudere”

“In due anni alla Cattolica la Regione ha tagliato 5 milioni e mezzo di euro, portati i posti letto da 180 a 106 e, oggi, taglia ancora il budget per l’anno in corso di oltre due milioni e mezzo di euro. Così, la struttura sanitaria di Campobasso è costretta a chiudere”. A dichiararlo, in conferenza stampa, il responsabile della comunicazione, Antonio Chiatto, a seguito del decreto n.63 del commissario ad acta per la sanità, Paolo Frattura. a presiedere la conferenza stampa, monsignor Giancarlo Bregantini che ha parlato “di errore strategico da parte della Regione. Invece di dare vita e forma all’integrazione tra il Cardarelli e la Cattolica, per garantire cure e prestazioni di eccellenza per i cittadini, si va smontando il sogno per i molisani di potere contare su una struttura efficiente e in grado di garantire l’eccellenza”. Anche per la professoressa Giuseppina Sallustio, direttore del dipartimento servizi della Cattolica, il provvedimento assunto dalla Regione è grave. “Invece di favorire la serenità e, dunque, garantire prestazioni di qualità si procede con i tagli che minano il sistema sanitario regionale”. “A chi dovranno rivolgersi i molisani per curarsi? – la domanda posta dal dottore Fabio Rotondi, direttore della chirurgia generale ed oncologica. – Solo in chirurgia quest’anno sono stati operati 3,000 pazienti di cui il 60% molisani e il restante extra regionali. Dove dovranno andare, allora, per essere operati i molisani se dovesse chiudere la Cattolica? A fronte di quali spese per le famiglie e per la stessa sanità molisana? A fronte di quali cure?”. Per ,intanto, una manifestazione è prevista a Campobasso per il prossimo giovedì 15 dicembre mentre ci si interroga sul perchè del provvedimento del commissario ad acta della sanità che va a stravolgere l’intero sistema della sanità accreditata molisana. Del resto, la Cattolica a Campobasso ha mantenuto i 480 dipendenti attraverso la riorganizzazione e l’efficientamento del sistema interno senza tagliare posti di lavoro nonostante i soldi in meno ricevuti dalla Regione Molise. Ora, però, non ci sarebbero più spazi di manovra dinanzi al taglio di due milioni e 600mila euro inferti attraverso il nuovo decreto regionale.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Ma Renzi non ha fatto già danni enormi al Pd?

di Vincenzo Cordisco Cari dirigenti, segretari ed ex segretari del pd, o forse meglio dire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*