Home / Cultura / ‘Aggiungi un posto a Tavola..per Amatrice’: l’Associazione consegna al sindaco del centro terremotato la cifra raccolta

‘Aggiungi un posto a Tavola..per Amatrice’: l’Associazione consegna al sindaco del centro terremotato la cifra raccolta

Lo scorso 8 Marzo 2017 presso il Teatro Savoia di Campobasso é andato in scena lo spettacolo “Aggiungi un posto a Tavola..per Amatrice” organizzato dall’Associazione Talenti e Artisti Molisani con la presenza di numerosi artisti tutti “made in Molise” e che ha registrato un sold out che ha riempito di soddisfazione sia l’ideatore dell’evento e Presidente dell’Associazione Michele Falcione, che gli Artisti stessi interpreti di esibizioni apprezzate dal pubblico presente in un Teatro pieno in ogni ordine di posti.

La raccolta fondi é stata intermante devoluta al Comune di Amatrice di per la ricostruzione del Teatro Comunale “G. Garibaldi”, e nei giorni scorsi proprio il Presidente dell’Associazione ha provveduto ad inviare un bonifico bancario della somma di € 3.500.00, che si aggiunge alle numerose somme raccolte in tutta Italia, con simili iniziative.

Un grazie di cuore, da parte dell’Associazione a tutti i suoi  artisti, che si sono esibiti in forma gratuita e a tutti coloro che hanno partecipato  allo spettacolo fornendo un fattivo contributo con l’acquisto del tagliando di ingresso, a testimonianza che il popolo molisano é sempre in prima linea per opere di beneficenza che poi devono registrare, da parte di chi organizza, la massima trasparenza nell’ambito della raccolta e del trasferimento delle somme incassate.

Un filo diretto ormai creato con la Comunità di Amatrice da parte dei Campobassani, che si spera possa tornare, quanto prima, alla sua normale vita quotidiana dopo aver subito una catastrofe che ha spezzato diverse vite umane.

 

Di Virginia Romano

Potrebbe Interessarti

Grande musica dal vivo domani 18 marzo nella stazione di Campobasso

A partire dalla mattinata viaggiatori e cittadini potranno darsi appuntamento nell’atrio biglietteria dello scalo ferroviario …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*