Home / Politica / Acqua, il cittadino resta incredulo

Acqua, il cittadino resta incredulo

di Giuseppe Saluppo

Mia madre domanda: “Ma l’acqua molisana, sarà privatizzata oppure no? Non ho capito nulla”. E’ solo mia madre a porsi la domanda? No. Tanti cittadini molisani si sono posti in queste ore la domanda se l’approvazione della proposta di legge istitutiva dell’Egam comporta la privatizzazione dell’acqua e l’aumento delle tariffe, oppure no. E se il cittadino non capisce, perché si è voluto non fare capire, il problema si fa serio. La sensazione terribile che si sente, guardando in prospettiva come  è stata gestita la questione Egam in questi mesi di discussioni e contrapposizioni. Senza, però, che si entrasse nel merito della questione. Con chiarezza.  Proposta passata per un solo voto e con un’astensione e un’assenza. Una maggioranza che ha perso pedine per strada e una opposizione a tratti ondivaga. E si parlava di acqua.  Il cittadino ha avuto la netta sensazione  di trovarsi di fronte ad un continuo improvvisare, ad un perpetuo raffazzonare. La politica, e le politiche, da noi si improvvisano. Così, all’impronta, come nella commedia dell’arte. E, come nella commedia dell’arte, ottiene un unico risultato: fa ridere o piangere a secondo della privatizzazione o meno.  Come un improvvisato tenore che inanella una serie di stecche guadagnandosi fischi e sberleffi. Si può dunque essere scusati se si viene assaliti da un sospetto: quando le situazioni diventano così ingarbugliate, è perché  resta un’ambiguità di fondo. Non si è mai fatta chiarezza, nemmeno ora, sull’uso migliore del patrimonio pubblico o sulla presenza della Regione nella gestione di Molise Acque e del patrimonio idrico di questa terra. Non si è riusciti a decidere se la vogliamo o no, e perché. Si è andati avanti a fari spenti, un po’ a tentoni: il modo migliore per restare incagliati. La politica della pecetta, dell’emergenza continua, dell’incapacità progettuale.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Campobasso, la Regione rilancia sul Masterplan

Campobasso, la città che sotto gli occhi attoniti dei cittadini che hanno avuto conoscenza della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*