Home / Politica / La sanità vicina ai cittadini: Consultorio in piazza

La sanità vicina ai cittadini: Consultorio in piazza

Consultorio in piazza, la manifestazione voluta dall’Asrem per portare la sanità più vicina ai cittadini e cercare di limare le diffidenze. Informazione, prevenzione, conoscenza. Arriva “Consultorio in piazza”, l’iniziativa itinerante che aRegione, Asrem, Comuni di Campobasso, Isernia e Termoli, Consultorio e tantissime Associazioni di volontariato hanno messo in campo.
Si inizia a Campobasso in Piazza Vittorio Emanuele il prossimo sabato 10 giugno. Poi a Termoli il 17 giugno e a Isernia il 24 giugno. Saranno attivati alcuni sportelli informativi su vaccinazioni, dipendenze da gioco, antiviolenza, servizi offerti dal Consultorio, stranieri temporaneamente presenti sul territorio e un punto di accoglienza dedicato ai bambini. L’iniziativa risponde alla logica del trasferimento e sul territorio dei servizi socio-sanitari per farli conoscere ai cittadini.
In piazza ci si potrà sottoporre gratuitamente ai seguenti controlli:

– esame mammografico;
– visita ed ecografia senologica;
– visita ed ecografia ginecologica;
– test rapido per la diagnosi precoce del tumore del colon retto;
– prenotazione mammografia di screening;
– test hpv e pap test;
– promozione dei corretti stili di vita e contrasto ai comportamenti a rischio;
– sportello adolescenti;
– sportello per la prevenzione delle dipendenze, anche da gioco;
– sportello informativo sulle vaccinazioni;
– sportello antiviolenza;
-punto informativo sui servizi del consultorio e del distretto sanitario;
– sportello percorso donna;
– sportello per la violenza di genere, supporto alla genitorialità, affido.

“Il paziente diventa protagonista con la presa in carico”, ha detto il presidente Paolo Frattura. “Non è più una sanità ospedalocentrica che considera il pronto soccorso come unico riferimento per l’offerta sanitaria regionale, ma è appunto la presa in carico del cittadino che diventa l’elemento centrale della riorganizzazione sanitaria. E la prevenzione diventa, effettivamente, il momento principale di questo nuovo modo di curarsi”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Ramundo, cosa fai?

Oggi è stato consegnato alle famiglie interessate dalla raccolta differenziata, a mezzo posta, un opuscolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*