Home / Politica / In Molise il No al 60,78%. Il Sì al 39,22%

In Molise il No al 60,78%. Il Sì al 39,22%

Molise

Abitanti / Elettori: 313.348 / 256.600

Risultati Referendum Costituzionale 2016

  • 393 sezioni su 393 (100%)

Sì 39,2 %  63.695 voti

No 60,8 %  98.728 voti

  • Schede bianche:532
  • Schede nulle:072
  • Schede contestate:11
  • Affluenza:63,9 
  • Il NO del popolo italiano e percentualmente paritario di quello molisano, ha voluto far sentire forte la propria richiesta di scegliere ed eleggere i propri rappresentanti in Parlamento con il ritorno alle preferenze. E’ vero che nella pseudo-riforma renziana molti erano gli errori, le bugie e le incongruenze, ma deve risultare chiaro a tutti che l’elemento chiave per la vittoria del NO è stato l’avversione a parlamentari nominati dal potente di turno, vanificando la stessa espressione di voto da parte dei cittadini. Il nuovo Senato era stato presentato come una sorta di dopolavoro, nominato con i giochi di partito e addirittura”l’assemblea degli anziani” per una incredibile svista, poteva vedere al proprio interno i diciottenni, dopo l’eliminazione del capoverso che stabiliva l’età minima per fare il senatore. Ora, bisogna lavorare per una legge elettorale per Camera e Senato degna di questo nome e si torni quando prima al giudizio del popolo elettore. Il Referendum non è stato vinto da nessun partito, ma dal popolo sovrano che rischiava di vedersi soffiare proprio la sovranità popolare. I dati parlano chiaro ed anche la percentuale degli elettori che si sono recati alle urne, in Molise il 64%, sta a significare la voglia di una politica diversa, aperta al territorio e agli interessi della gente e non più chiusa nelle segrete stanze del potere. Una politica capace di tornare a parlare al cuore delle persone ed essere garante del confronto dialettico sulle questioni. L’autoreferenzialità, l’arroganza, il continuo beffeggiare gli altri sono stati abbattuti dal voto popolare. Su questo fa fatta una profonda riflessione.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Ramundo, cosa fai?

Oggi è stato consegnato alle famiglie interessate dalla raccolta differenziata, a mezzo posta, un opuscolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*